Abito in un appartamento con un’unica scala e due terrazze, di cui una (terrazza A) ad uso esclusivo di un condomino e l’altra (terrazza B) condominiale. Ambedue le terrazze, per infiltrazione d’acqua, hanno creato danni ai piani sottostanti. L’amministratore divide le spese, facendo pagare ai condomini che stanno sotto la terrazza a (uso esclusivo) sia i danni della terrazza A che quelli della terrazza B, mentre quelli che stanno sotto la terrazza B pagano solo i danni causati dalla terrazza B. Io, invece, sostengo che la ripartizione va fatta secondo l’articolo 1126 del Codice civile, predisponendo delle tabelle millesimali adatte solo allo scopo. Desidererei un vostro parere.