Devo ristrutturare un piccolo immobile, accatastato F2(collabente). La ristrutturazione prevede demolizione e ricostruzione totale, lasciando invariato il volume dell’immobile, ma modificandone la sagoma. Per tali lavori, conto di accedere alle agevolazioni Irpef del 50% previste per il 2014. Ho scaricato la guida dell’agenzia delle Entrate, aggiornata a ottobre 2013, dove, però, non si fa menzione alcuna alla possibilità di modificare la sagoma, così come previsto dalla legge 98/2013. In risposta a un mio quesito, l’agenzia delle Entrate ha affermato che la modifica della sagoma annulla il diritto alle detrazioni Irpef. Le cose stanno veramente così?Infine, ho intenzione di fermare i lavori “al grezzo” senza tramezzi e finiture (ho limitate risorse da dedicare…). Questo pregiudica lo sconto Irpef? Devo comunicare la fine lavori al momento del blocco delle attività?