Sono sposato con due figli piccoli in separazione dei beni con mia moglie. L’anno scorso ho acquistato una casa con agevolazioni prima casa in un Comune turistico vicino a noi (Comune X) dove ci rechiamo praticamente dal venerdì al lunedì. Nel corso dell’anno ho preso la residenza, mentre mia moglie è rimasta con la residenza nella casa di proprietà di mio suocero (nel Comune Y) dove durante la settimana torno anch’io. Io lavoro nel Comune Z, limitrofo. Non abbiamo nessun’altra casa di proprietà. Come, secondo voi, devo trattare questa situazione paradossale per cui non avendo altre proprietà mi dicono in Comune che devo pagare come seconda casa (e già l’anno scorso l’ho fatto, ma non avevo ancora la residenza), dichiararla nel 730 come seconda casa e mio suocero subire un’altra beffa dato che anche lui paga tutto come seconda casa, non essendo più previste agevolazioni per le case in comodato gratuito ai familiari?