CORTE di CASSAZIONE sentenza n. 14630 depositata il 18 luglio 2016 - E’ legittima l’azione di regresso dell’Inail - per la restituzione delle somme versate dall’Istituto a titolo di rendita ai superstiti e assegno funerario agli eredi del lavoratore, morto durante l'esecuzione dei lavori di copertura e impermeabilizzazione di un prefabbricato nel cantiere - nei confronti di due imprese, in particolar modo delle impresa subappaltatrice in ragione della sua ingerenza di fatto - Studio Cerbone

CORTE di CASSAZIONE sentenza n. 14630 depositata il 18 luglio 2016 – E’ legittima l’azione di regresso dell’Inail – per la restituzione delle somme versate dall’Istituto a titolo di rendita ai superstiti e assegno funerario agli eredi del lavoratore, morto durante l’esecuzione dei lavori di copertura e impermeabilizzazione di un prefabbricato nel cantiere – nei confronti di due imprese, in particolar modo delle impresa subappaltatrice in ragione della sua ingerenza di fatto