CORTE di CASSAZIONE sentenza n. 18594 depositata il 22 settembre 2016 – La sopravvenuta infermità permanente e la conseguente impossibilità della prestazione lavorativa possono giustificare oggettivamente il recesso del datore di lavoro dal rapporto di lavoro subordinato