CORTE DI CASSAZIONE - Sentenza n. 3586 del 24 febbraio 2016 - Nelle operazioni intracomunitarie, il committente o cessionario italiano non perde il diritto alla detrazione Iva se non annota nel registro acquisti e vendite le fatture emesse da società residenti in altri Stati Ue - Studio Cerbone

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza n. 3586 del 24 febbraio 2016 – Nelle operazioni intracomunitarie, il committente o cessionario italiano non perde il diritto alla detrazione Iva se non annota nel registro acquisti e vendite le fatture emesse da società residenti in altri Stati Ue