CORTE DI CASSAZIONE – Ordinanza 12 maggio 2020, n. 8802 – Accertamento dell’illegittimità della cessione di ramo d’azienda e credito pecuniario del lavoratore qualificato come risarcitorio con conseguente indetraibilità di quanto percepito per l’attività prestata alle dipendenze della cessionaria del ramo d’azienda