CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 23 luglio 2018, n. 19520 – Nel regime di tutela reale assicurato dall’art. 18 della legge n. 300/1970, la predeterminazione legale del danno in favore del lavoratore non esclude che quest’ultimo possa chiedere il risarcimento degli ulteriori pregiudizi che siano derivati dal ritardo nella reintegra, ma è necessario, affinché il giudice possa ricorrere alla liquidazione equitativa, che il lavoratore assolva all’onere della prova sullo stesso gravante