Corte di Cassazione, sezione penale, sentenza n. 52042 depositata il 7 dicembre 2016 – Qualora la domanda di oblazione sia stata correttamente proposta in sede di opposizione a decreto penale, ed erroneamente non accolta, non opera, nel giudizio conseguente all’opposizione, il divieto di presentazione di un’ulteriore domanda, sicchè è dovere del giudice del dibattimento prendere in considerazione detta richiesta.