CORTE di CASSAZIONE sentenza n. 10536 del 20 maggio 2016 – In caso di demansionamento professionale del lavoratore in violazione dell’art. 2103 c.c. (nella specie, per svuotamento quantitativo e qualitativo delle mansioni), la determinazione del danno patrimoniale giudizialmente accertato può avvenire anche in via equitativa

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Il sito utilizza cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi